La Dream Team – Donne in Rete incontra gli alunni del Vittorio Veneto

La Dream Team – Donne in Rete incontra gli alunni del Vittorio Veneto

18 novembre 2018 0 By admin

L’associazione Dream Team – Donne in Rete ha istituito una serie di incontri con l’alberghiero Vittorio Veneto di Scampia con le classi 4A, 4B, 5F, 5H, 5G, accompagnate dalle docenti Patrizia Libretti e Silvana Vaio.


17 ottobre – primo incontro:

Abbiamo parlato del nostro impegno sul territorio come centro antiviolenza, della nostra metodologia nell’essere di aiuto alle donne e dei segni che lasciamo per sensibilizzare: La Stanza di Alice, realizzata in collaborazione con il commissariato di Scampia, il posto occupato, installato nella nostra aiuola adottata a Largo Battaglia e la panchina rossa dedicata a Stefania Formicola.

31 ottobre – secondo incontro:

Video, slide, testimonianze, dibattito, un susseguirsi di domande, per entrare nella complicata struttura del fenomeno della violenza sulle donne. Pensieri scritti velocemente, da lasciare nella scatola #quellavoltache, speranza che le cose possano cambiare, nella consapevolezza di prevenire.

14 novembre – terzo incontro:

On the road, per conoscere e visitare i luoghi dove si tutela e si protegge l’infanzia, La stanza di Alice, forse l’unica in Italia nel Commissariato di Scampia, creata e progettata in collaborazione con la nostra associazione, affinché i bambini vittime di violenza assistita trovassero un luogo di fantasia, dove poter passare qualche ora gioiosa.
Poi testimonianze di un Commissariato che ce la mette tutta per tutelare e rendere più sicuro il quartiere.
La scuola fuori dalle aule per rendere gli studenti partecipi e testimoni del cambiamento.

vittorio veneto

27 novembre – quarto incontro:

Il percorso con gli studenti del Vittorio Veneto termina con lo spettacolo “Belle da morire”. Un lavoro teatrale che ha affrontato la violenza di genere, in tutte le sue problematiche trasversali e strutturali. Complimenti alle docenti Patrizia Libretti e Silvana Vaio, ideatrici e direttrici dello spettacolo.

 

Grazie di averci coinvolto in questo progetto, è stata un’esperienza bellissima che non finirà qui.